News sull'arte e pittura Neorupestre

First | Previous | Next | LastPosts 1 - 5 out of 8

2014
Sep
15
5:17 pm

 Andrea Benetti - IL COLORE DELLA LUCE - opere in bianco
 0 comment(s)


• ALMA MATER STUDIORUM ·UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

Dipartimento delle Arti Visive, Performative, Mediali

• A.M.A.C.I. ASSOCIAZIONE DEI MUSEI D’ARTE CONTEMPORANEA ITALIANI

• I.A.P. ·ITALIAN ART PROMOTION

 

presentano per la Decima Giornata del Contemporaneo

 

ANDREA BENETTI

IL COLORE DELLA LUCE

opere in bianco

 

Sala ex Chiesa Santa Maria degli Angeli

PALAZZO ex “OSPEDALE DEGLI INNOCENTI” detto dei “BASTARDINI”

via Massimo D'Azeglio, 41/A·Bologna - Italia

 

11 19 OTTOBRE 2014

 

INAUGURAZIONE ALLE ORE 18:00 DELL’11 OTTOBRE

 

con la performance installativa di animazione dal vivo

INSTANT FILM project per Andrea Benetti ·BASMATI film

 

sonorizzata dalla performance musicale live di

FRANK NEMOLA

 

a cura di

SILVIA GRANDI

 

con il patrocinio

PROVINCIA DI BOLOGNA ·COMUNE DI BOLOGNA

ISTITUTO EUROPEO PEGASO

 

collaborazione scientifica

• ALMA MATER STUDIORUM·UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

Dipartimento delle Arti Visive, Performative e Mediali

• ANDREA BENETTI ARCHIVES FOUNDATION

• I.A.P. ·ITALIAN ART PROMOTION

 

coordinamento della mostra

• ANDREA BENETTI ARCHIVES FOUNDATION

• I.A.P. ·ITALIAN ART PROMOTION

• ISTITUTO EUROPEO PEGASO

 

segreteria organizzativa

• I.A.P. ·ITALIAN ART PROMOTION

• ISTITUTO EUROPEO PEGASO

 

ufficio stampa LUCIANA APICELLA

Info: tel. +39 338 9290128 ·info@andreabenetti.com

 

© 2014 catalogo edizioni qudulibri

ISBN 978-88-99007-00-3

www.qudulibri.wordpress.com

 

© immagini opere AndreaBenettiArchivesFoundation

www.andreabenetti-foundation.org - www.andreabenetti.com

 

"La mostra è dedicata a Gigi Frappi, un caro amico, un grande uomo"

Andrea Benetti







2014
Mar
25
1:53 pm

 Dalla roccia alla tela - Il travertino nella pittura Neorupestre
 0 comment(s)


A.N.F.E. Marche ed il Comune di Ascoli Piceno

col patrocinio di Regione Marche e Provincia di Ascoli

 

PRESENTANO

ANDREA BENETTI

Dalla roccia alla tela

Il travertino nella pittura Neorupestre

 

INAUGURAZIONE 5 APRILE ORE 18:00 CON LA PERFORMANCE MUSICALE DI

 

FRANK NEMOLA

 

mostra e catalogo a cura del professor Stefano Papetti

 

DAL 2 AL 20 APRILE 2014

Ascoli Piceno Palazzo dei Capitani del Popolo

 

Su iniziativa di A.N.F.E. Delegazione Marche e del suo Presidente, il professor Rocco Fazzini, sabato 5 aprile 2014 sarà inaugurata d Ascoli Piceno, presso Palazzo dei Capitani del Popolo, il progetto artistico “Dalla roccia alla tela – Il travertino nella pittura Neorupestre”, una mostra che vedrà la collaborazione tra Andrea Benetti, artista conosciuto a livello internazionale e autore del Manifesto dell’Arte Neorupestre presentato alla 53. Biennale di Venezia, e Frank Nemola, figura di primo piano nel panorama musicale italiano e polistrumentista di Vasco Rossi.

 

“Dalla roccia alla tela – Il travertino nella pittura Neorupestre”, curato dal professor Stefano Papetti, è un progetto promosso dall’A.N.F.E. Marche e dal Comune di Ascoli Piceno. La mostra gode del Patrocinio della Regione Marche, della Provincia e del Comune di Ascoli Piceno. Il catalogo, è a cura del professor Stefano Papetti e contiene al suo interno il Manifesto dell’Arte Neorupestre.

 

Il professor Papetti, curatore della mostra e del catalogo e Docente di Museologia e Restauro dei Beni Storico-Artistici alla Facoltà di Scienze e Tecnologie e Architettura dell’Università degli Studi di Camerino, scrive nella sua critica inserita nel catalogo della mostra: “I segni convenzionali che Benetti utilizza per i suoi dipinti provengono da un passato remoto nel quale le simbologie ricorrenti fanno riferimento alla caccia e alle pratiche agricole, rappresentando per l’uomo preistorico un rito propiziatorio e scaramantico: nella interpretazione che di quei segni ci propone l’artista contemporaneo questo valore si perde a favore di una rilettura grafica e decorativa delle immagini, stilizzate secondo un procedimento che raggiunge effetti di grande efficacia descrittiva ed evocativa”.

 

“Dalla roccia alla tela – Il travertino nella pittura Neorupestre” nasce dalla ricerca creativa di Benetti e Nemola, che, attraverso l’unione di due mezzi espressivi quali pittura e musica, riescono a creare un progetto di “arte acustica”.

I due artisti creano un ponte ideale tra le origini dell’uomo e la contemporaneità, tra le forme antiche ed essenziali di espressione e le odierne esemplificazioni dei sistemi digitali di comunicazione di massa utilizzando i due sensi per eccellenza dei due periodi: udito e vista.

 

La mostra si compone di trenta opere di pittura Neorupestre di Andrea Benetti e della performance musicale/vocale composta ed eseguita appositamente per le tele dell’artista dal musicista Frank Nemola. Il live della performance, della durata di una decina di minuti, sarà eseguito durante l’inaugurazione e vedrà Frank Nemola suonare la tromba su una base preregistrata e composta dallo stesso musicista e da una performance canora, da baritono, che Nemola realizza cantando in latino parti della lettera di Seneca a Lucillo, in cui egli descrive un parallelismo tra la vita dell’uomo primitivo e quella dei contemporanei romani, esaltando la libertà e la spensieratezza di quell’uomo ancestrale. Il primo connubio tra la pittura di Andrea Benetti e la musica di Frank Nemola, musicista che da sempre svolge un’intensa e colta ricerca sulla musica e sulla sua traduzione scenica, studiando la sonorità delle origini unite ai rumori e suoni elettronici, risale al settembre 2011, anno in cui i due artisti presentarono un progetto di enorme successo all’interno delle Grotte di Castellana. Il progetto a cura del professor Massimo Guastella, per la sua innovazione è rientrato nel programma universitario di Storia dell’Arte dell’Università di Lecce.

Nel 2013, sempre ad aprile, la pittura e la musica di Benetti e Nemola sono approdate a Palazzo D’Accursio, nella prestigiosa Sala Ercole del Comune di Bologna, promossa dal Dipartimento delle Arti Visive dell’Università di Bologna e curata dalla professoressa Silvia Grandi, docente e ricercatrice di Fenomenologia dell’Arte Contemporanea. Ultima tappa, con inaugurazione a febbraio 2014 e durata tutto marzo, promossa dall’Università di Bari, con Seminario sull’Arte Neorupestre di Benetti, tenuto in Aula Magna di Palazzo Ateneo e la mostra con performance musicale di Nemola all’Ex Palazzo delle Poste (spazio dell’Università), ha visto la partecipazione attiva al Seminario e col testo nel catalogo, sia del Magnifico Rettore, il professor Antonio Felice Uricchio, che del professor Donato Coppola, docente di Archeologia della Preistoria e Paletnologia.

 

Il progetto è promosso ed organizzato da A.N.F.E. MARCHE e dal Comune di Ascoli Piceno ed è patrocinato dalla Regione Marche e dalla Provincia di Ascoli Piceno.







2014
Feb
23
8:59 am

 COLORI E SUONI DELLE ORIGINI - La genesi della pittura
 0 comment(s)


L'Università degli Studi di Bari Aldo Moro
in collaborazione con
Associazione Culturale e Artistica “AnimARSi”
presentano

COLORI E SUONI DELLE ORIGINI
La genesi della pittura

Opere di ANDREA BENETTI e musica di FRANK NEMOLA

a cura di STEFANIA CASSANO

La mostra è visitabile dal 28 febbraio al 30 marzo 2014
Centro Polifunzionale Studenti
Ex Palazzo delle Poste Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Sguardo dello shamano - Mista su carta di Montesanto - cm 52 x 63,5 - 2012

Inaugurazione 28 febbraio alle ore 18:00 con la performance musicale di

FRANK NEMOLA

“Seminario sull’Arte Neorupestre” il 28 febbraio alle ore 10:30
presso l’AULA MAGNA ALDO COSSU
PALAZZO ATENEO
Università degli Studi di Bari Aldo Moro
presentato da Stefania Cassano
interverranno i professori Donato Coppola e Gregorio Rossi
introdurrà il Magnifico Rettore il Professor Antonio Felice Uricchio

COMUNICATO STAMPA

Venerdì 28 febbraio sarà inaugurato a Bari, presso il Centro Polifunzionale Studenti (ex Palazzo delle Poste), il progetto artistico “Colori e dei suoni delle Origini”, con una mostra che vedrà la collaborazione tra Andrea Benetti, artista conosciuto a livello internazionale e autore del Manifesto dell’Arte Neorupestre, presentato alla 53. Biennale di Venezia, e Frank Nemola, figura di primo piano nel panorama musicale italiano e polistrumentista di Vasco Rossi, che inaugurerà la mostra alle ore 18:00 con una performance musicale live.

Oltre alla mostra, si terrà alle 10:30 del 28 febbraio in Aula Magna di Palazzo Ateneo il “Seminario sull’Arte Neorupestre” a cura del professor Donato Coppola, docente di Paleoetnologia ed Archeologia della Preistoria e della curatrice della mostra Stefania Cassano.
“Colori e suoni delle origini”, curata da Stefania Cassano, è un progetto promosso dall’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e dall’Associazione Culturale AnimARSi.

Stefania Cassano, curatrice della mostra, riscontra nel progetto dei due artisti una forte complementarietà: sottolinea infatti la grande armonia con la quale i due artisti operano e propongono la loro arte, in un intreccio di sensazioni “primigenie”, provenienti direttamente dalla sfera istintuale dell’essere umano, filtrata solo in parte dal giudizio critico e dal pensiero contemporaneo. 

“Alle origini dei colori e dei suoni” nasce dalla ricerca creativa di Benetti e Nemola, che, attraverso l’unione di due mezzi espressivi, quali pittura e musica, riescono a creare un progetto di “arte acustica”. 
I due artisti creano un ponte ideale tra le origini dell’uomo e la contemporaneità, tra le forme antiche ed essenziali di espressione e le odierne esemplificazioni dei sistemi digitali di comunicazione di massa utilizzando i due sensi per eccellenza dei due periodi: udito e vista.

La mostra si compone di variegate opere di pittura e disegno neorupestre di Andrea Benetti e della performance musicale/vocale composta ed eseguita appositamente per le tele dell’artista dal musicista Frank Nemola. Il live della performance, sarà eseguito durante l’inaugurazione. Le ultime collaborazioni tra Andrea Benetti e Frank Nemola, musicista che da sempre svolge un’intensa e colta ricerca sulla musica e sulla sua traduzione scenica, studiando la sonorità delle origini unite ai rumori e suoni elettronici, risalgono al settembre 2011, anno in cui i due artisti presentarono il progetto di enorme successo, all’interno delle Grotte di Castellana (divenuto oggetto della ricerca sull’arte contemporanea dell’università del Salento) ed all’aprile 2013, in cui il progetto è stato “consacrato” a Bologna, nella sala Ercole di Palazzo D’Accursio (divenuto oggetto della ricerca sull’arte contemporanea dell’università di Bologna).

Andrea Benetti, che da molti anni esprime col favore di critica e pubblico le proprie idee e la propria pittura nell’ambito dell’arte contemporanea, presenterà la sua ricerca sulle qualità della pittura Neorupestre. Nelle sue opere, trattati spesso in modo da simbolizzare al massimo la vicinanza ai dipinti delle caverne preistoriche, ma elaboranti e raggianti, anche di colori ad olio, si ritrovano forme ed oggetti che riportano ad un passato antico, oltre che ad un futuro ipertecnologico. Benetti ha esposto in molti luoghi di grande prestigio ed è presente con le proprie opere all'interno di importanti Musei e Collezioni Internazionali (O.N.U., Vaticano, Quirinale, Camera dei Deputati, Musei e varie Ambasciate nel mondo, ecc.).

Col Patrocinio di
Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Bari. Comune di Castellana Grotte, F.A.I. (Fondo per l’Ambiente Italiano) Sezione di Bari, Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Grotte di Castellana, Archeo Club Sezione di Bari

Main Sponsor
AMGAS DI BARI

Sponsor
GRUPPO EDIF • MASSERIA SAN DOMENICO • HOTEL VICTOR • TRY AGAIN • F.LLI LATERZA STAMPE DIGITALI

Contatti
Tel. +39 3939183405 • assanimarsi@gmail.com 
Tel. +39 338 9290128 • info@andreabenetti.com
www.andreabenetti-foundation.org • www.andreabenetti.com







2013
May
09
9:31 am

 "Colori e suoni delle origini" di Andrea Benetti
 0 comment(s)


Grande successo di pubblico per la mostra “"Colori e suoni delle origini" con 32 opere di Andrea Benetti, la performance musicale di Frank Nemola all'inaugurazione e successiva sonorizzazione, il tutto a cura della professoressa Silvia Grandi.

La mostra era promossa dal DAR Dipartimento delle Arti Visive, Performative, Mediali e dalla “Friends of the Johns Hopkins University”, nonché patrocinata da Regione Emilia Romagna, Provincia e Comune di Bologna. Il successo è stato riconosciuto anche da parte della critica e della stampa, che ha dedicato ampio spazio di approfondimento sull'evento di arte e musica contemporanea. Durante il periodo dell'esposizione è venuta a conoscere Andrea Benetti, e a visitare la mostra, la signora Estela Carlotto, presidentessa delle “Abuelas de Plaza de mayo”, donna emblema della resistenza argentina al regime militare a cavallo tra gli anni settanta ed ottanta, ormai da tre anni in finale per il Nobel per la Pace.

 

IL VIDEO DELL'EVENTO

ANDREA BENETTI ARCHIVES FOUNDATION

ANDREA BENETTI SITO UFFICIALE

 andrea benetti, arte contemporanea italiana, pittura contemporanea italiana, pittori bologna, pittori italiani, arte, pittura, contemporanea, moderna, bologna, italia, italy, neorupestre, rupestre, oil painting, fine art, paint, painter, museo, museum, michetti, altamira, lescaux, kandinsky, modigliani, picasso, klimt, mirò, dalì, guttuso, pollock, boccioni, cascella, de chirico, pomodoro, rosai, klee, fontana, carrà







2013
May
09
9:29 am

 Acquisita un'opera di Andrea Benetti nella Collezione della Camera dei Deputati
 0 comment(s)


Roma, Palazzo Montecitorio, 1 marzo 2013

Andrea Benetti è stato ricevuto da una delegazione di Funzionari della Camera dei Deputati per le firme e l'acquisizione vera e propria dell'opera di Andrea Benetti, entrata a a fare parte della Collezione della Camera dei Deputati.

Dopo la cerimonia di acquisizione, Andrea Benetti è stato accompagnato a visitare lo splendido palazzo di Montecitorio, in compagnia della d.ssa Cristina Ariatti e dell'ing. Renato Bonanni.

L'opera oggetto dell'acquisizione si intitola “9 novembre 1989”, è stata realizzata nel 2009, misura cm 60 x 80 ed ha una tecnica mista, composta da colori ad olio e karkadè. L'opera è nata per celebrare il ventennale della caduta del muro di Berlino e la caduta dei regimi totalitari dell'Est.

 

IL VIDEO DELL'EVENTO

ANDREA BENETTI ARCHIVES FOUNDATION

ANDREA BENETTI SITO UFFICIALE

 

andrea benetti, arte contemporanea italiana, pittura contemporanea italiana, pittori bologna, pittori italiani, arte, pittura, contemporanea, moderna, bologna, italia, italy, neorupestre, rupestre, oil painting, fine art, paint, painter, museo, museum, michetti, altamira, lescaux, kandinsky, modigliani, picasso, klimt, mirò, dalì, guttuso, pollock, boccioni, cascella, de chirico, pomodoro, rosai, klee, fontana, carrà








First | Previous | Next | Last
Powered by Bondware
Newspaper Software | Email Marketing Tools | E-Commerce Marketplace